Pagine

lunedì 9 dicembre 2013

Strenne natalizie 2013




Come ogni anno, avvicinandosi il Natale, il blog propone alcuni titoli di libri che il tempo più lasso delle festività invernali consente di prendere più agevolmente in considerazione nonché di leggere con tranquillità, magari seduti morbidamente sul divano di casa, accanto al camino, sgranocchiando pan pepat(io ho una stufa a pellet, ma fa lo stesso). Partiamo sicuramente dall'ultimo libro di Stephen King, "Doctor Sleep", considerato il sequel di "Shining", e uscito in questi giorni nei paesi anglosassoni, quindi per ora disponibile  solo in inglese. Sembra che la critica americana (vedi il New York Times) ne abbia parlato piuttosto bene, ma naturalmente attendiamo di leggerlo in italiano, per i tipi di Sperling&Kupfer nei primi mesi del 2014.

 

Decisamente consigliato poi da questo blog è l'ultimo libro di Maurizio De Giovanni, e cioè "Buio per i bastardi di Pizzofalcone" (Einaudi, Stile Libero), sempre della serie del commissario Giuseppe Lojacono, che avevamo raccontato e recensito nella sua penultima prova "I bastardi di Pizzofalcone", libro molto intenso e narrativamente ben riuscito. Ritroveremo quindi gli agenti Aragona, Di Nardo, Romano e tutti gli altri alle prese con un nuovo killer travestito da Batman.



Non posso evitare di suggerire anche l'ultima, notevolissima, coinvolgente, astuta prova di Jussi Adler-Olsen, "Il messaggio nella bottiglia" (Marsilio, Farfalle), grandioso affresco thriller congegnato con maestria scandinava, molto cupo in alcune sue parti, ma anche assai intrigante e stimolante dal punto di vista dei sottotesti socio-psicologici che in scena. Ma ne parleremo ancora, attraverso apposita recensione, a tempo debito, dal momento che credo che questo autore danese meriti una certa attenzione perchè davvero brilla come una stella nel panorama thriller contemporaneo. 



"Sogni 1875-1931", di Arthur Schnitzler (Il Saggiatore) è una interessantissima raccolta di sogni annotati dell'autore di "Doppio Sogno". La scrittura di Schnitzler è ondivaga, onirica, abitata da personaggi importanti della cultura mitteleuropea dei primi del Novecento: Freud, Klimt, Mahler. Il testo è pubblicato in versione integrale, con un saggio introduttivo di Agnese Grieco e Vittorio Lingiardi sulla figura dello scrittore viennese. Un libro che, direi, non può mancare nella propria biblioteca, soprattutto approfittando del Natale imminente. 




Passiamo ad una donna di grande spessore e cioè a Lou Andreas Salomè, di cui Mimesis pubblica "Riflessioni sull'amore". La Salomè, intellettuale e psicoanalista di origine russa trasferitasi in Francia, che affascinò Nietzsche, Freud, Rilke, in questo libro riflette sulla natura dell'amore e sulle sue diverse forme. In particolare l'autrice si sofferma su quelle forme di divaricazione tra amore completo, che coinvolge mente e corpo e la passione puramente carnale. 



Concludiamo con un testo per "addetti ai lavori", ma che potrebbe anche incontrare l'interesse dei più perchè tratta temi molto attuali, sebbene declinati su un piano puramente clinico e terapeutico. Si tratta del libro "La psicoterapia nell'età del narcisismo. Modernità, scienza e società" di Joel Paris (Raffaello Cortina Editore), che riflette sul Disturbo narcisistico di personalità, una delle patologie più diffuse nella società contemporanea. Il libro si avvale di studi tratti dalla ricerca empirica in psicoterapia e in psicologia. Molto attuale e denso di stimoli anche per riflettere su fatti politici e sociali quotidiani che ci coinvolgono. 




Direi che per adesso ci fermiamo qui per quanto riguardi i libri. Potrebbe essere che prossimamente, e magari prima di Natale inserisca altre strenne riguardanti l'ambito cinematografico perturbante, che rimane uno dei motori centrali di questo blog. A presto.

5 commenti:

  1. ...E come ogni anno porgo anzitempo sentiti auguri.

    Cristian

    RispondiElimina
  2. @ Cristian: grazie, e altrettanto :)

    RispondiElimina
  3. king devo recuperarlo prima di subito

    RispondiElimina
  4. oltre ai i tantissimi romanzi in commercio in Italia si può regalare a Natale qualcosa di alternativo, comunque utile e pratico, come un Manuale di auto-aiuto per fare una concreta prevenzione "fai-da-te" (con prescrizioni, consigli, esercizi domestici e tanti test psicologici) allo scopo di evitare patologie e "vivere più a lungo e meglio": Quindi regalo "benessere"!
    Una delle tante ideee possibili è il libro strenna, patrocinato dal club UNESCO, che recentemente è tra i più venduti attraverso i canali del web. Si tratta de: Il manuale pratico del benessere, Ipertesto editore.

    RispondiElimina
  5. @ Cooksappe: quando lo recuperi fammi sapere. Un tuo commento sarà molto apprezzato :)

    @ Anonimo-UNESCO: molte grazie della segnalazione :)

    RispondiElimina